17 Ottobre 2019

Comunicati e News

UNA CENA STREPITOSA

22-09-2019 09:38 - News
Memorabile: degno d’essere ricordato; si dice in genere di fatti, avvenimenti, periodi di tempo, o anche di parole, che abbiano in sé qualche cosa di grande, di glorioso, o siano per qualche motivo famosi.
Questo aggettivo, con la sua spiegazione presa pari pari dalla Treccani, ben si abbina alla cena della Curva di ieri sera, una serata strepitosa, come da titolo.
Gli aggettivi si potrebbero sprecare, è stata infatti esaltante, avvincente, coinvolgente, entusiasmante: un raduno di persone unite da un'unica grande passione, tra cui tanti ragazzi che ci fanno ben sperare per il futuro.
Tutti hanno fatto la loro parte: chi ha acquistato pane e companatico, chi ha preparato i bracieri ed ha arrostito, chi ha preparato un dolce che sicuramente merita anch'esso l'aggettivo strepitoso del titolo, chi ha condito i fagioli, chi ha stappato vino e birra, chi ha aiutato ad apparecchiare ed a servire in tavola, chi c'era ed è andato via, chi non c'era ma ha voluto fare un salto dopo cena per salutare, chi non ha fatto niente ma ha mangiato tutto (e questa per chi prepara è una grande soddisfazione), addirittura c'è stato qualcuno che ha voluto pagare la cena senza parteciparvi, solo per contribuire.
Pensate che per portare i bracieri al Palazzetto è stato escogitato un sistema innovativo di trasporto per cui la vespa del Fedeli si è trasformata in T.I.R. (Tira-i-Rimorchi), solo chi ha visto il filmato può capire.
Francesca, Tania, Alessandro, Massimo, Fajo, Tommaso, Andrea, Stefano, Mau, Michele, con la collaborazione straordinaria di Ademaro e Fabio, sono stati gli artefici della serata, a loro va il ringraziamento di tutti ed a loro rimane la soddisfazione di aver contribuito, ognuno con la sua parte, alla riuscita dell'evento.
Ma il meglio la serata lo ha riservato dopo cena: cori e fiaccole, canti vecchi e nuovi, con i ragazzi del gruppo "Pessima Reputazione" in gran forma, pronti a seguire Tommy, o a proporre i propri canti, in un susseguirsi quasi ininterrotto di "QuandosaremotuttinellaFossa", "E' dal 73 che siamo qua", "Alè alè oh-oh e tanto già lo so" (nella versione classica e nella più goliardica versione campanilistica dello specchio) e tutti gli altri.
Naturalmente sono stati ricordati i nostri avversari di sempre, da Spoleto a Mondovì, da Gioia del Colle a Fucecchio, ed i nostri amici di Cuneo (unica tifoseria in Piemonte).
L'ambiente è carico, in molti hanno confessato di non vedere l'ora che inizi il campionato per sfogare finalmente tutta la voglia di tifare, ci sono buone probabilità o almeno la ferma intenzione di organizzare una trasferta per la partita a Mondovì del 27 Ottobre, per questo argomento seguiranno informazioni su questo sito.
Conclusione: Un applauso per noi.




Realizzazione siti web www.sitoper.it